logo

 

Andar per erbe. Domenica 1 maggio 2011


Tema dell’escursione è la raccolta di erbe spontanee commestibili. E’ condotta da Rita Pugnetti ed ha una durata prevista di circa 2 ore.


Ritrovo alle ore 8.30 a Faedis, presso il ristorante “Ai Nove Castelli”. Iscrizione dei partecipanti, caffè e partenza
Ci incammineremo verso la zona collinare di Faedis chiamata Comunai toponimo che anticamente indicava “il bosco e il pascolo della comunità”. Da lì percorreremo strade sterrate e sentieri facili alla ricerca di erbe commestibili inoltrandoci verso sud-ovest in direzione Povoletto. Il ritorno al ristorante “Ai nove castelli” è previsto verso le ore 11.30-12.00. A fine escursione verso le 12.30-13.00 aperitivo con “vin di lidris”e poi sarà possibile, gustare un pranzo a base di erbe raccolte dalla signora Rita e preparate dallo chef Matteo De Petris. E’ possibile prenotare il pranzo al momento dell’iscrizione. Costo del pranzo € 25.00 bevande escluse.


Abbigliamento e attrezzatura L’escursione ha luogo in un ambiente collinare e campestre. Si consiglia di indossare vestiti e scarpe adatti e di portare un coltellino ed una borsa per la raccolta delle erbe, carta e penna per coloro che desiderano prendere appunti, ed eventuale macchina fotografica.


Descrizione Le piante più comuni che troveremo lungo il percorso sono: il pungitopo (ruscus aculeatus), in friulano sparc di ruscli, della famiglia delle liliacee, usato in cucina come l’asparago coltivato, anche se di gusto amaro, oppure come ingrediente di una grappa usata in medicina popolare per i suoi effetti diuretici e aperitivi. L’aglio orsino (allium ursinum), in friulano ai salvadi, della famiglia delle liliacee, usato in cucina alla pari dell'aglio coltivato, le foglie sono ottime con il pesce, in frittate e in insalate o con il filetto di maiale,arrotolato con le foglie verdi,rosolato e bagnato con del refosco per creare una salsa dal gusto forte ma non pesante; in medicina è usato come ipotensivo e depurativo. La Spirea “spiraea aruncus” piantina che può superare anche i 2 mt di altezza. I fiori bianchi sono riuniti in una pannocchia apicale ,si raccolgono i giovani germogli tra marzo e aprile usandoli alla pari degli asparagi,lessati con le uova sode o conservati sott’olio oppure come ripieno per dei gustosi ravioli saltati con del burro fresco per non coprire il suo aroma delicato. Si usa in erboristeria come diuretica,per la cura dei reumatismi e fluidificante del sangue dato il suo contenuto di acido salicilico (“aspirinetta”).


Rita Pugnetti gestisce col marito Matteo il ristorante “Ai nove castelli” di Faedis. È un’ appassionata raccoglitrice di erbe. Prepara con maestria i piatti della cucina friulana, arricchiti dei mille sapori delle erbe usate un tempo dalla tradizione e oggi quasi dimenticate.


Per tutti i partecipanti al pranzo si terra gratuitamente un piccolo corso per la preparazione di alcune ricette a base di erbe spontanee in data da definire. In caso di pioggia l’escursione verrà rimandata alla data del corso di cucina.

Per informazioni e prenotazioni :
Tel.: 0432 728959 cell.: 338 8555155
E-mail: ristorante@novecastelli.it

 

Highslide JS
Ricottine al timo ed erba cipollina, sformatini agli asparagi selvatici
Highslide JS
Stridoli al tarassaco e pratoline, gnocchi allo sclupit, crespelle alle erbe
Highslide JS
Filetto di maiale all'aglio orsino, frico alle erbe, misticanza alle erbe selvatiche
Highslide JS
Panna cotta ai fiori di campo
   

 

Per informazioni e prenotazioni:
Ristorante Ai 9 Castelli Faedis - Via Udine 63
Tel. 0432 728959 - Cell. 3388555155
E-mail: ristorante@novecastelli.it
indietro